L’Odore dell’India

 

Si respira aria diversa

inconsueta

tra i banjan piangenti

e bungalow protetti

da tetti di foglie.

 

Il boschetto di palme

-sbadiglia-

il riverbero del sole

filtra tra paglia e bambù.

Il villaggio.

-si sveglia-

 

Curvi nei campi,

uomini dalla

scura pelle

lavorano con vanghe,

giovani donne

dai seni nudi,

in lunghe file

trapiantano riso.

 

Questo riso che non porta

GIOIA

perché miseria

e sofferenza

nasce dalla terra

come canto triste

dei mantras

a lenire il loro eterno

Dolore.

Dora Forino

 

 

Annunci

Informazioni su doraforino

Sono un' insegnante che ora si gode la pensione, privileggiando il tempo libero con la scrittura, Lettura, comunicazioni, eventi poetici e weekend dagli amici...A presto ! Dora
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’Odore dell’India

  1. doraforino ha detto:

    Questa poesia nasce dopo aver letto del viaggio in India di Moravia, Pasolini, Dacia Maraini..
    Dora
    Foto di Moravia, Pasolini e Dacia Maraini

  2. doraforino ha detto:

    Niente ti ricarica di più dell’ultimo istante finito il lavoro, ti aspetta il fine settimana e nulla conta… Libertà per tutti!
    Dora
    buon venerdì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...